Indietro alla home del blog

SIETE PRONTI PER L'AUTOMAZIONE INDUSTRIALE?

12 luglio 2016

SIETE PRONTI PER L'AUTOMAZIONE INDUSTRIALE?

Molte aziende del settore manifatturiero hanno deciso di passare dalle macchine per l’imballaggio manuali a quelle automatiche. Anche se la scelta può sembrare facile, è necessario considerare alcuni aspetti prima di entrare nel mondo dell'automazione, per assicurarsi che la transizione avvenga senza intoppi. 

- Per l'installazione di un'attrezzatura automatica, valutate di assumere nuovi collaboratori con esperienza nella manutenzione di attrezzature robotizzate. Anche se fornite al vostro staff interno una formazione sulla manutenzione dei macchinari automatizzati, ci vorrà del tempo prima che imparino a risolvere i problemi di macchine che non hanno mai visto prima.

- Non sottovalutate le conoscenze necessarie al funzionamento di un’attrezzatura robotizzata. Certo, la macchina fa molte cose da sola, ma la formazione del personale diventa più importante che mai quando si tratta di robotica. La transizione da macchine per l'imballaggio manuali a robotizzate può rivelarsi più complessa di quanto pensiate. Armatevi del tempo e della pazienza necessari per assecondare la curva di apprendimento del vostro team. 





- Con l'imballaggio manuale, gli operatori sono abituati ad azionare le attrezzature e a sentirsi parte importante della linea di produzione. Preparateli al fatto che, una volta automatizzata la linea, il loro ruolo cambierà: non si occuperanno più in prima persona della produzione ma garantiranno il corretto funzionamento dei macchinari. Alcuni potrebbero considerare questo nuovo ruolo come una sfida e un'opportunità per acquisire esperienza all’interno di un settore in continua evoluzione.

- L'automazione della vostra linea di imballaggio ottimizzerà la linea di produzione ma rischia di esporvi a situazioni complesse oltre a richiedere lunghe sessioni di formazione. Siate proattivi e chiedete aiuto all'esterno. Il vostro fornitore potrà fornirvi molte informazioni e consigli che possono essere di grande aiuto per superare con successo questa fase di transizione. Scegliete il fornitore migliore, un partner in grado di aiutarvi a ottimizzare la vostra nuova linea automatizzata.

- Formazione, formazione, formazione: l'apprendimento della nuova tecnologia richiede tempo e sforzi ma offre molti vantaggi a voi e al vostro staff. Sviluppate un piano di formazione che si adatti alla curva di apprendimento dei vostri collaboratori. Questo piano vi consentirà di avere un'idea sulla durata della formazione e sul tempo necessario prima che la vostra linea raggiunga la sua massima efficienza.

- State entrando nell'era dell'automazione, ma solo per una attrezzatura? Questo è possibile, ma prendete in considerazione anche il resto della linea. Se il vostro team non è in grado di sostenere il ritmo di produzione perché il macchinario automatico è troppo veloce, tutti i vostri sforzi per l’ottimizzazione della linea risulteranno vani. 

- È molto più semplice gestire le differenze tra i prodotti da imballare su una linea manuale che automatizzata. Per ottimizzare l'imballaggio automatico, dovrete standardizzare più elementi possibile all'interno della linea. Per esempio, l'umidità dello stabilimento, la densità e la granulosità dei prodotti. 

- Qual è la vostra capacità produttiva attuale? Quale il vostro obiettivo di produttività? Se intendete raggiungere livelli di produzione più elevati con la vostra attrezzatura, pensate ai vostri obiettivi prima di automatizzare la linea di imballaggio. Capire il vostro target è fondamentale e vi guiderà nelle decisioni in merito all'automazione dei vostri processi.



Articolo successivo