Indietro alla home del blog

ALMEIDA MARTINS: L'AMICIZIA PRIMA DI TUTTO

9 febbraio 2016

ALMEIDA MARTINS: L'AMICIZIA PRIMA DI TUTTO

Per alcuni anni, l'America Latina ha registrato una crescita esplosiva in numerose industrie manifatturiere. Caratterizzato da una cultura mitica e da una situazione economica fatta di precarietà e sviluppo, il Brasile attira da sempre l'interesse delle aziende di tutto il mondo. Tra nuove acquisizioni e importanti cambiamenti economici, vi raccontiamo la storia di Luiz, Marco e Marcello, a capo della famosa società brasiliana Almeida Martins.





INSIEME, DALL'UNIVERSITÀ AGLI AFFARI

Almeida Martins, un'azienda brasiliana esperta nel trattamento dei materiali e nell'imballaggio robotizzato con sede a Jundiaí (circa 60 km a nord di San Paolo) è stata interamente gestita per 15 anni da tre compagni di università. L'incontro tra Luiz, Marcello e Marco è infatti avvenuto tra i banchi della facoltà di ingegneria a San Paolo, dove è nata la loro profonda amicizia che dura tutt'oggi. Subito dopo la laurea nel 1988, i tre amici sono stati assunti dal gigante del settore KHS, un'azienda tedesca che produce attrezzature per il settore delle bevande, nell'ambito di un progetto di grande espansione sul mercato basiliano.

Nonostante la crescita considerevole, nei primi anni '90 la situazione di KHS cambiò, con la conseguente nascita di una nuova realtà creata dai fondatori Almeida e Martins. Almeida Martins divenne ben presto un importante subappaltatore di KHS per la realizzazione e l'installazione di attrezzature per il trattamento e il trasporto dei materiali. Ecco come iniziò tutto nel 1993. Luiz è stato il primo a fare il suo ingresso nel team di Almeida Martins nel 1994, poi seguito da Marco nel 1995 e infine da Marcello nel 1997. Partendo dall'esperienza comune e dalla loro affinità, hanno deciso di costruire qualcosa insieme. I tre amici hanno condotto un eccellente team di 50 persone ufficialmente dal 2002, quando sono diventati proprietari effettivi dell'azienda. Ciascuno ha un ruolo ben distinto e complementare agli altri due. In qualità di Direttore Commerciale, Marco è responsabile delle vendite e dello sviluppo. Luiz, il Direttore Amministrativo, gestisce le finanze, le risorse umane e l'ufficio acquisti. Marcello è invece il Direttore Industriale, a capo dei reparti di ingegneria e produzione.


SOLIDE RADICI PER UNA CRESCITA FORTE

Attiva in molti ambiti produttivi, tra i quali quello alimentare, delle bevande, di prodotti chimici e farmaceutici, il settore industriale, agricolo e automotive, Almeida Martins ha piantato radici solide in America Latina. “Il mercato è sempre stato molto stabile e affidabile, sia per noi che per la nostra azienda. Lavoriamo molto con clienti abituali che offrono garanzie di un futuro ancora più roseo per la società", dichiara Marco.

Almeida Martins ha registrato una forte crescita negli ultimi dieci anni, soprattutto da quando ha deciso di lanciarsi nella robotica. Durante questa fase l'attività ha subito una profonda trasformazione: da costruttrice di macchine, l’azienda si è evoluta in un solution provider. Si è trattato di un cambiamento drastico ma perfettamente in linea con l'essenza stessa di PTC. Inoltre, ciò ha reso possibile molte altre sinergie, la più importante delle quali ha visto Almeida Martins diventare integratore delle soluzioni FANUC Robotics, con tutta probabilità il maggiore protagonista nel settore dell'imballaggio in Brasile.

Premier Tech Chronos ha cercato di stabilirsi in Sud America fin dal 2010, quando ha cominciato a cercare il partner adatto. Ci sono voluti più di tre anni e mezzo prima che PTC trovasse il gruppo giusto, disposto a mettersi in gioco, ad ascoltare il piano strategico e la vision aziendale di PTC, per valutarne la fattibilità. Il 23 febbraio 2015 PTC ha acquisito ufficialmente Almeida Martins.


UNIRE LE FORZE

PTC ha siglato un accordo a lungo termine con i tre ex-proprietari affinché rimangano in azienda per consolidare la sua presenza in America Latina e, a livello locale, in Brasile, che rappresenta da solo circa la metà del potenziale di mercato latinoamericano. Oggi, PTC conta su una forte presenza in Brasile, accompagnata da un valido piano di sviluppo e da grandi ambizioni. Anche a pochi mesi dalla fusione, Marco riconosce: “Il nome PTC è molto solido in Brasile. Nel settore dell’insacco, in particolare, è sorprendente il numero di aziende desiderose di avere questo marchio nei loro stabilimenti di produzione”. Tutti e tre hanno la sensazione che il piano di sviluppo diventerà operativo negli anni a venire, dato il potenziale di crescita e, soprattutto, l'ampio portafoglio prodotti di PTC. “Le ambizioni sono grandi, ma senza dubbio lo è anche il potenziale”, affermano.

Articolo successivo