Indietro alla home del blog

COME SCEGLIERE UN’AVVOLGITRICE PER PALETTA

23 giugno 2016

COME SCEGLIERE UN’AVVOLGITRICE PER PALETTA

Anche se l’avvolgimento delle palette è l’ultima operazione eseguita nelle linee di imballaggio, si tratta di una delle fasi più importanti del processo. Occorre tenere presente che i prodotti devono poter essere trasportati senza subire danni. Il ROI che un prodotto è in grado di generare aumenta al migliorare della protezione offerta dalle attrezzature di avvolgimento.

Per essere certi di scegliere la tecnologia di avvolgimento delle palette più adatta alle proprie esigenze, occorre rispondere a tre domande di base:

1. Quanti carichi vengono avvolti al momento, e con quale cadenza? Qual è l’obiettivo relativo a quest’ultima?
2. Quali tipologie di imballaggi vengono caricate sulle palette? Scatole? Sacchi? Forme irregolari? Fragili o instabili?
3. Qual è il budget disponibile?

Una volta data risposta a tali domande, è possibile esaminare le alternative disponibili:

Tavola rotante

Questo sistema di avvolgimento con pellicola estensibile colloca i carichi su una tavola girevole che ruota mentre viene erogata la pellicola di avvolgimento. Consente di avvolgere da 45 a 55 carichi all’ora (a seconda della loro altezza) e mantiene costantemente la tensione corretta della pellicola estensibile, chiave del buon esito dell’avvolgimento con tale materiale. Le avvolgitrici con tavola rotante sono un’alternativa valida nel caso di carichi molto stabili e velocità di produzione medio-basse.

Braccio rotante

Le avvolgitrici con pellicola estensibile dotate di un braccio rotante utilizzano un braccio situato in posizione superiore che ruota intorno al carico per applicare la pellicola, evitando di dover ruotare il carico e consentendo di avvolgere ad alta velocità carichi più leggeri o fragili, oppure più pesanti e instabili. Tali avvolgitrici sono progettate per mantenere con precisione una tensione costante della pellicola, e sono in grado di svolgere il lavoro di un massimo di cinque avvolgitrici con pellicola estensibile dotate di tavola rotante, raggiungendo velocità di produzione fino a 95 carichi all’ora.


Incappucciatrice con pellicola estensibile

La tecnologia di incappucciamento con pellicola estensibile è universalmente applicabile, in quanto è in grado di fissare un’ampia gamma di carichi sulle palette. Questo tipo di sistema di avvolgimento è più costoso delle attrezzature a braccio rotante o tavola rotante, ma ottimizza l’integrità dei prodotti proteggendoli da umidità, raggi UV e altri agenti atmosferici, nonché dai pericoli dovuti ai trasferimenti dei carichi durante il trasporto. Si tratta della scelta ideale per i produttori cui occorre che i prodotti rimangano visibili una volta sulle palette, in quanto l’incappucciamento con pellicole estensibili produce cappucci trasparenti. Oltre ad assicurare la visibilità dei prodotti, questa tecnologia riduce al minimo il consumo di pellicola. Le incappucciatrici con pellicola estensibile offrono la massima velocità di produzione, avvolgendo fino a 100 carichi all’ora.

Automazione

I tre tipi di avvolgitrici per palette appena descritti sono disponibili con vari livelli di automazione, vale a dire in versioni manuali, semiautomatiche e automatiche. La scelta del grado di automazione giusto dipende dalla produzione di imballaggi che occorre gestire, nonché dal budget disponibile. Le avvolgitrici manuali necessitano di un operatore che applichi manualmente la pellicola: si tratta quindi di un livello di automazione ideale in ambienti con basse velocità di produzione. Fra le macchine semiautomatiche figurano le avvolgitrici a tavola rotante e a braccio rotante, che eseguono automaticamente l’avvolgimento ma richiedono l’intervento di un operatore per posizionare i carichi da avvolgere, e prelevare quelli già avvolti, servendosi di un carrello elevatore a forche. Le attrezzature totalmente automatiche utilizzano nastri trasportatori per l’introduzione dei carichi, cui viene successivamente applicata la pellicola con operazioni automatiche di avvolgimento, taglio e sigillatura. Le avvolgitrici totalmente automatiche sono ideali per le operazioni di imballaggio ad alta velocità.



Massima sicurezza per il vostro investimento

Nella definizione del tipo di avvolgitrice per palette ideale per i vostri processi di produzione giocano un ruolo di primo piano le caratteristiche dei prodotti, la cadenza di avvolgimento desiderata e il budget disponibile. Per utilizzare tali fattori nella scelta di una avvolgitrice per palette, rispondete alle tre domande riportate all’inizio di questo articolo, identificate il vostro tipo di carico su paletta e la cadenza di avvolgimento desiderata, quindi valutate se il vostro budget è compatibile con una avvolgitrice manuale, semiautomatica o totalmente automatica. 
Avete investito nei vostri prodotti. Proteggete quindi gli stessi e i vostri investimenti completando le linee di imballaggio con la migliore avvolgitrice per palette individuata, in modo da consegnare ai vostri clienti prodotti in perfette condizioni e con il massimo ROI.

Articolo successivo