Insacco innovativo per il settore delle miscele di cemento / calcestruzzo

Insacco innovativo per il settore delle miscele di cemento / calcestruzzo

Quando si opera nel settore del cemento con prodotti destinati alla rivendita al dettaglio, non è facile soddisfare le attese dei distributori e degli utenti finali. Perché? Semplicemente perché i sacchi sono coperti di polvere di cemento: inevitabilmente, le zone di esposizione del grossista e i pianali di carico dei clienti si riempiono di polvere. In risposta alle richieste dei suoi clienti, Forwell Materials Inc./Quikrete di Ontario, un prestigioso produttore di miscele di cemento con sede in Nord America, era in cerca di una soluzione per fornire i  prodotti in sacchi in plastica più puliti, robusti ed estetici, con fondo a soffietto.

“Il nostro obiettivo era rivoluzionare il nostro approccio all’imballaggio delle miscele di cemento grazie all’efficienza, a una strategia di marketing rivolta ai consumatori e a un metodo di imballaggio innovativo, che avremmo utilizzato per primi”, spiega Lisa Forwell, Presidente di Forwell Materials. “Volevamo imballare i prodotti in modo più pulito per la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e dei clienti, con maggiore efficienza e in modo più economico”. Tuttavia, come rendere un prodotto polveroso sinonimo di pulizia, qualità ed estetica, per fare in modo che Forwell Materials potesse continuare la distribuzione e mantenere la quota di mercato?

Realizzare l’efficienza in un ambiente polveroso

Forwell Materials cercava un sistema adeguato per sostituire le sue due imballatrici con valvola, che raggiungevano velocità di produzione di 18 BPM con sacchi da 66 libbre, e una media di 3 libbre di prodotto in eccesso. L’azienda voleva inoltre cessare l’utilizzo di sacchi di carta, che tendevano a strapparsi e a diventare estremamente polverosi. Questo progetto ha comportato varie complessità tecniche per quanto riguarda l’ambiente polveroso, il tipo di prodotto e il materiale dei sacchi. La sigillatura dei sacchi in plastica in un ambiente polveroso rendeva necessario un lavoro di riprogettazione da parte del fornitore delle attrezzature. Era chiaro che Forwell Materials doveva trovare un sistema di insacco efficiente che avrebbe permesso di aumentare la velocità di produzione e di ridurre al minimo l’eccesso di prodotto nei sacchi.

Innovazione nel settore delle miscele di cemento/calcestruzzo

L’uso di sacchi in polietilene per i prodotti di cemento è una novità assoluta nel settore. Infatti non è facile insaccare un prodotto polveroso a temperature elevate (140–170 °C) con sacchi in polietilene sigillabili termicamente. La ragione è che i sacchi in polietilene devono essere sufficientemente robusti da sopportare una temperatura elevata del prodotto, ma allo stesso tempo non devono essere troppo spessi, per non ostacolare il processo di sigillatura. Dopo un lungo periodo di ricerca, in cui ha passato in rassegna vari fornitori, Forwell Materials ha trovato un’insaccatrice che soddisfaceva tutti i suoi requisiti: l'insaccatrice orizzontale con formatura, riempimento e sigillatura di Serie FFS-200 di Premier Tech Industrial Equipment Group (IEG). Questo sistema automatico permette di confezionare i sacchi a partire da pellicola di polietilene prestampata e piegata al centro (pellicola a U).

Rispetto della data di consegna

Per questo cliente è stato necessario modificare e adattare la versione originale dell’insaccatrice FFS-200 all’applicazione per le miscele di cemento. Per realizzare questo progetto, un team di progettisti ha svolto varie prove sul prodotto per verificare l’efficienza del sistema. Un fattore importante per il successo generale del progetto è stato il rispetto dalla data di consegna presso la sede del cliente. A questo scopo, il team di progettazione ha raddoppiato i suoi sforzi per osservare la rigorosa pianificazione stabilita per la modifica dell’attrezzatura, le prove e la produzione, facendo in modo che l’installazione non avesse alcun impatto sulla produzione presso lo stabilimento di Forwell Materials. Poiché il team di progettazione di Premier Tech IEG conosceva bene la tecnologia FFS-200, sono state sufficienti due settimane per completare l’installazione e mettere in esercizio del sistema, superando le attese del cliente. Benché il mercato e l’applicazione siano totalmente nuovi per il sistema FFS-200, sono state sufficienti alcune piccole modifiche per un'ottima riuscita di questa esperienza . Forwell Materials e Premier Tech IEG collaborano per rivoluzionare interamente il settore. “Premier Tech IEG ci ha fornito un supporto tecnico eccellente durante tutto il processo di progettazione, installazione e attuazione”, dichiara Lisa Forwell. “Ha saputo spianare ogni minima difficoltà.”

Nuovo sistema, nuovi sacchi e ammortamento dell’investimento in tempi brevi

In questo caso specifico, la nuova attrezzatura ha permesso di aumentare la velocità di produzione a 25 BPM utilizzando una sola insaccatrice. Inoltre, la doppia bilancia di Premier Tech IEG installata sopra l’insaccatrice raggiunge ora una precisione di ± 1 oncia (27 grammi) di prodotto per sacco: un enorme miglioramento in quanto a uniformità del peso. Solo questo miglioramento della precisione ha permesso a Forwell Materials di guadagnare fino a due palette complete di sacchi pieni alla fine di ogni giornata lavorativa. Inoltre, l’insaccatrice Premier Tech IEGFFS-200 utilizza rotoli da 40 pollici, permettendo un funzionamento continuo per molte ore. Con la maggiore precisione di riempimento, l’aumento della velocità di produzione e la riduzione del costo dei materiali dei sacchi, il nuovo sistema permette di ottenere un enorme risparmio, e di conseguenza un ammortamento più rapido dell’investimento.

Soddisfare gli obiettivi


L’impresa familiare Forwell Materials ha ora raggiunto tutti i suoi obiettivi: mantenere le collaborazioni di distribuzione, soddisfare gli utenti finali, aumentare la sua quota di mercato con sacchi in plastica più puliti, robusti ed estetici con fondo con soffietto e diventare il primo fornitore di miscele di cemento nel Nord America a utilizzare questo nuovo metodo di imballaggio. La società ha finalmente trovato la migliore tecnologia disponibile nel continente nordamericano per soddisfare le proprie esigenze e la crescente domanda degli utenti finali.

Ricerca di un fornitore di soluzioni integrate in luogo di più fornitori


“Integrazione completa”, “progetti chiavi in mano” e “un unico referente” sono termini che hanno acquisito grande importanza per i produttori di tutti i settori. Le società che si occupano di insacco e che si concentrano sull’ottimizzazione della produttività riducendo al minimo i costi di produzione unitari dovrebbero considerare un fornitore che possa offrire non soltanto l’insaccatrice, ma anche l’attrezzatura di dosaggio (alimentatore/bilancia) e i sistemi di trasporto, di palettizzazione e di avvolgimento con pellicola estensibile. Sono pochi i fornitori in grado di realizzare la produzione completa e di integrare intere linee di insacco dalla A alla Z. Premier Tech IEG è uno di questi. Con impianti in tutto il mondo, Premier Tech IEG è in grado di offrire progetti in unità di misura imperiali e metriche e di fornire supporto tecnico localmente.